Ultima modifica: 20 Giugno 2016
Istituto Comprensivo "Primo Levi" > Circolare D/111: Informazioni bonus premiale e trasmissione scheda di autocertificazione

Circolare D/111: Informazioni bonus premiale e trasmissione scheda di autocertificazione

Circolare D/111: Informazioni bonus premiale e trasmissione scheda di autocertificazione

Emblema

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

ISTITUTO COMPRENSIVO “PRIMO LEVI” – MARINO

Via Palaverta, 69 –00040 MARINO – Frattocchie (RM)

Cod. Mecc. RMIC8A7009 – DISTRETTO 40- C.F. 90049500581

TEL / FAX . 06 – 93540044 – E-MAIL rmic8a7009@istruzione.it PEC: rmic8a7009pec.istruzione.it

CIRCOLARE  D/111

 

Ai Docenti di ruolo 

OGGETTO: Informazioni bonus premiale e trasmissione scheda di autocertificazione

La Legge 13 luglio 2015 n. 107 ha introdotto (art. 1, commi da 126 a 130) una disciplina del tutto nuova e speciale per quanto riguarda la valorizzazione e la premialità della prestazione professionale del personale docente.  In tutto questo anno scolastico, le varie istituzioni scolastiche   si sono interrogate e confrontate   a livello territoriale  e  non solo; hanno lavorato perché l’esecuzione di questo nuovo compito non fosse banale e nello stesso tempo possibile,  anche noi abbiamo partecipato a diversi gruppi di lavoro e abbiamo  preso iniziative in questa direzione.

Come chiede la nuova legge il Comitato di Valutazione è stato eletto  con regolare procedura, col contributo di eletti dal Collegio Docenti e dal Consiglio di Istituto, insediandosi il 27/04/ 2016. Il Comitato di Valutazione ha provveduto, nel rispetto delle prerogative assegnategli dalla Legge, alla deliberazione dei criteri sulla base dei quali il Dirigente scolastico individuerà le figure cui assegnare la retribuzione per il merito.  L’elenco dei criteri è stato pubblicato sul sito di Istituto il 1 giugno 2016 (Prot. n. 3097/A03) oltre che inviato al MIUR. In corso d’anno come Istituto abbiamo deliberato il POF annuale e il PTOF triennale con il Piano di Miglioramento, anche questi documenti saranno un punto di confronto per misurare la qualità del lavoro del singolo docente.

Mi preme sottolineare che con l’attribuzione del bonus si intende riconoscere azioni che rappresentino un valore aggiunto rispetto al normale svolgersi di una prestazione di insegnamento, pure onesta e diligente, ma circoscritta all’ordinarietà. Il bonus riveste, pertanto, particolare carattere di significatività e straordinarietà, senza alcun giudizio di demerito per chi non dovesse avervi accesso. Le attività che, d’ora in avanti, saranno poste in essere, rientrano nella sola competenza del Dirigente scolastico, che in osservanza ai criteri stabiliti dal Comitato, darà attuazione al contenuto della Legge.

Pur seguendovi nelle classi e constatando il vostro quotidiano impegno di insegnamento e seguendo le vostre relazioni con le classi, con i colleghi, con i genitori, e anche (ma non solo) attraverso rapporti costanti con i ROP dei vari plessi, chiedo a voi, per conoscenza diretta, un ausilio che aggiunga ulteriore evidenza alle conoscenze/informazioni che possono essere in mio possesso.

La scheda di autocertificazione, si pone come obiettivo primario quello di aprire una riflessione condivisa sulla nostra attività, superando l’auto-referenzialità individuale e avviando una presa di coscienza da cui ritrovare qualità, motivazione e nuovi approcci alla formazione e all’educazione. Tale scheda dovrà contenere evidenze oggettive, documentate e documentabili dai voi docenti: attività, prodotti e performance che, a vostro personale giudizio, travalichino l’ordinaria diligenza che tutti devono porre in essere e che non è oggetto di valorizzazione. La scheda è organizzata in una serie di indicatori, collegati ad attività e relativi compiti individuati. Il docente sulla base dei singoli indicatori, valuterà attività, progetti, comportamenti che caratterizzino il proprio operato scolastico. A corredo di tale scheda di autovalutazione il docente potrà produrre una relazione per descrivere in sintesi i dettagli della propria dichiarazione, allegando la relativa documentazione o inserendo ogni elemento che dimostri le dichiarazioni fatte. La compilazione della scheda di autocertificazione è volontaria, il contenuto riservato, la forma giuridica è quella dell’autocertificazione di cui chi invia si dichiara responsabile. Per me è un grande aiuto a non trascurare qualcosa che voi ritenete importante dal punto di vista professionale. Il formato del documento è editabile e prego chi vuole spedirlo di essere contemporaneamente completo e sintetico, e di spedirlo entro il 5 luglio prossimo al seguente indirizzo: francesca.toscano2@istruzione.it

Chiarisco in ogni caso che della presentazione della scheda di autovalutazione si potrà tenere debito conto ai fini dell’attribuzione del bonus premiale, ma che la presentazione della stessa non garantirà   automaticamente l’assegnazione della retribuzione integrativa e che non aver presentato l’autocerificazione non escluderà comunque nessuno dalla possibilità di accedere al bonus.

In conclusione, desidero sottolineare che questo innovativo processo in fase di attuazione è ispirato all’istanza del miglioramento progressivo dell’espressione professionale dei docenti e delle pratiche didattiche e organizzative dell’Istituto. È pertanto necessario uno sforzo comune da parte delle varie componenti della comunità scolastica, affinché possa rappresentare una reale opportunità di crescita per tutti noi e per la nostra Scuola.

Vi ringrazio fin d’ora per la consueta collaborazione augurandovi una buona conclusione dell’anno scolastico.

Marino, 20/06/2016

Il Dirigente Scolastico

Francesca Toscano

[gview file=”http://www.primolevimarino.gov.it/wp/wp-content/uploads/2016/06/autodichiarazione-docente_bonus.docx”]

Documenti Allegati

Link vai su